Perugia Social Photo Fest – open call “Frammenti Call.4.Collagist”

Il Perugia Social Photo Fest apre per l’edizione 2018 THE SKIN I LIVE, uno spazio di partecipazione CALL.4.CALLAGIST indirizzata a tutti coloro che utilizzano il collage analogico come arte visiva.

Il PSPF si concentra sempre più sulle tematiche sociali attuali sia attraverso la valorizzazione di diversi linguaggi, sia sostenendo percorsi di cittadinanza attiva. Il collage selezionato dalla giuria infatti verrà utilizzato nella comunicazione ufficiale del PSPF (manifesti, brochure, ecc.) e sarà una delle immagini ufficiali del prossimo festival.

I dieci collage vincitori verranno esposti durante la prossima edizione della manifestazione (10 Marzo – 8 Aprile 2018) e uno tra questi diventerà immagine ufficiale del festival. Si può partecipare fino al 31 agosto 2017.

Nati con la cultura

 

Nati con la cultura: il “passaporto culturale” per tutti i bambini che nascono al Sant’Anna di Torino

Il progetto Nati con la cultura, ancora in fase di sperimentazione, ha l’obiettivo di avvicinare bambini e genitori ai musei e all’arte, potente risorsa di benessere,  rigenerazione e potenziamento fin dai primi anni di vita.

 

 

 

L’arte contemporanea come strumento di inclusione sociale al Bombas Gens Centre d’Art di València:

Bombas Gens Centre d’Art, València

Dalla riconversione di un’ex edificio industriale nasce a Valencia un nuovo centro per l’arte contemporanea che di giorno si trasforma in centro di accoglienza per ragazzi a rischio di esclusione sociale e utilizza l’arte contemporanea come strumento per la loro inclusione.
Ampi spazi sono stati dedicati all’accoglienza nell’idea di trasformare il Centro in un punto di riferimento per gli abitanti del quartiere.

Bombas Gens Centre d’Art, València
Av. Burjassot, 54
46009 Valencia

 

 

viadellafucina16, Torino

Il condominio – luogo in cui si esercita la prima forma di democrazia e punto di intersezione tra dominio pubblico e privato – si apre alla pratica artistica come fattore di rigenerazione estetica, sociale e culturale, divenendo così un luogo simbolico attraverso cui la comunità rappresenta se stessa, così come un tempo i palazzi signorili decorati dagli artisti rappresentavano il prestigio delle singole casate.
Lo spazio in Via della Fucina 6 a Torino, sempre visitabile e aperto alla città, definirà un inedito esperimento di condominio-museo.

Buio, luce e meraviglia – I piccoli fragilissimi mondi di Alice Serafino

Buio, luce e meraviglia – I piccoli fragilissimi mondi di Alice Serafino é il titolo della mostra personale dell’artista pinerolese.

Ispirata dal pensiero dadaista di Man Ray, espone le sue rayografie e cianotipie dall’inconfondibile colore blu di Prussia, dove impressiona piccoli elementi tratti dal mondo naturale botanico-naturalistico e non.
“Con la sensibilità e l’emotività di una poetessa, la curiosità e lo stupore di una bambina -racconta Elena Salomon, curatrice della mostra- Alice scommette sulla grandezza del piccolo, sulla forza del fragile, sulla luce del buio. La danza immobile di un filo d’erba, un seme di lunaria, una farfalla, un germoglio di bambù diventano racconto, movimento, voce, poesia. La musica sottile delle sue opere conduce in un tempo sospeso, lontano dal frastuono, dove inaspettati mezzi di trasporto come un seme di tarassaco-ombrello, una piuma-zeppelin o dispiegate ali di farfalla accompagnano viaggiatori estemporanei in paesaggi che sanno di meraviglia.”

Galleria Elena Salomon
da giovedì 08 giugno a sabato 08 luglio

 

Bruno Munari Artista Totale al MEF di Torino

16 febbraio –  11 giugno 2017

Un tuffo nell’opera e nel genio di uno dei massimi protagonisti dell’arte, del design  e della grafica del XX secolo.

 

Da oggi è aperta al pubblico l’esposizione al MEF che documenta la poliedrica attività dell’artista italiano mettendo in evidenza l’originalità e la varietà della sua opera, le sue sperimentazioni e le sue idee sull’arte ed il design attraverso disegni, progetti, collage, dipinti, sculture, libri illeggibili, oggetti di industrial design, grafiche editoriali, libri, pedagogia e molto altro.

In occasione della mostra Artista totale, l’associazione Abm organizza una serie di interessanti incontri per conoscere meglio l’artista.